Usare Tinc all’interno di LXC su Proxmox VE

LXC non permette l’utilizzo diretto di device TUN/TAP, vediamo come utilizzarli all’interno di Proxmox VE.
Prima di tutto, occorre modificare al configurazione del container in modo che possa creare l’interfaccia TUN necessaria al funzionamento di tinc.
Andiamo a modificare il file /etc/pve/lxc/<id-del-container>.conf, aggiungendo alla fine la riga:

lxc.cgroup.devices.allow: c 10:200 rwm

Ora, all’interno del container,creiamo il file /usr/sbin/tinc-wrp, con il seguente contenuto:

#!/bin/bash
mkdir /dev/net
mknod /dev/net/tun c 10 200
ip tuntap add mode tap
/usr/sbin/tincd -n $1 -D

Assegnamogli i permessi di esecuzione:

chmod +x /usr/sbin/tinc-wrp

Andiamo adesso a modificare il file di unit di systemd relativo alla nostra VPN (sostituite VPN con il nome della vostra rete):

/etc/systemd/system/tinc.service.wants/tinc@VPN.service 

Sostituiamo la riga:

ExecStart=/usr/sbin/tincd -n %i -D 

con la seguente riga:

ExecStart=/usr/sbin/tinc-wrp %i

Salviamo, chiudiamo e riavviamo: voilat! Ora, se avete configurato a dovere la vostra connessione con Tinc, essa dovrebbe essere attiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2020 MarcoBertorello.it | WordPress Theme : ScrollMe
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi